Data di pubblicazione : 4/05/19 alle 10:05,

Data ultimo aggiornamento: 17/08/21 alle 12:55


Dichiarazione relativa le fonti scientifiche di riferimento del presente articolo:

Le informazioni medico-scientifiche riportate nel presente articolo sono indirizzate ad un pubblico generico senza alcuna limitazione di sorta. Sono frutto del bagaglio culturale e dell’esperienza professionale del medico o del professionista sanitario intervistato o autore del medesimo articolo. Qualora l’autore non fosse un professionista del settore medico-sanitario le fonti medico scientifiche di riferimento del presente articolo sono riportate in calce.

DIAGNOSI PRENATALE

Negli ultimi anni, o addirittura mesi, l’offerta di indagini prenatali si è andata arricchendo sempre più. Per questo motivo, da laboratorista, spesso le donne mi chiedono chiarimenti e consigli sulle molteplicità di test di screening.

Anomalie DNA Terapie

La prima cosa da sapere è che, per quanto sempre più accurati,i test non invasivi danno solo una stima del rischio di alcune anomalie cromosomiche, per questo sono considerati test di screening, non test diagnostici.

Al contrario,i test invasivi permettono una diagnosi certa, ma comportano anche un rischio di aborto, piccolo, ma possibile. Ciò nonostante l’attendibilità dei test di screening è comunque molto alta, tanto che molti ginecologi li consigliano e li preferiscono all’amniocentesi.

I test attualmente in commercio sono i seguenti:

Screening delle aneuploidie dei cromosomi 13,18, 21

Le aneuploidie sono variazioni nel numero dei cromosomi rispetto al normale. Per esempio le trisomie indicano tre copie del cromosoma invece che due. La trisomia 13 caratterizza la Sindrome di Patau, la trisomia 18 la sindrome di Edwards, la trisomia 21 la sindrome di Down.

Screening delle aneuploidie dei cromosomi 13,18, 21, X, Y

In questo test viene effettuato in più lo screening anche per le aneuploide dei cromosomi sessuali cioè X ed Y. In questo caso possiamo avere trisomie o monosomie (cioè una sola copia del cromosoma). Possiamo rilevare quindi , la monosomia X o sindrome di Turner, la trisomia XXY o sindrome di Klinefelter, la sindrome della tripla x (XXX) e la sindrome di Jacobs (XYY)

Screening delle aneuploidie dei cromosomi 13,18, 21, X, Y, 9, 16 e di 6 sindromi da microdelezioni

Con questo test, in aggiunta ai precedenti possiamo evidenziare le trisomie a carico dei cromosomi 9 e 19 e 6. Sindromi da microdelezioni quali:

  • DiGeorge (delezione 22q11.2)
  • Cri-du-chat (delezione 5p)
  • Prader-Willi (delezione 15q11.2)
  • Angelman (delezione 15q11.2)
  • Da delezione 1p36
  • Wolf-Hirschhorn (delezione 4p)

Le microdelezioni sono perdite di un tratto di cromosoma e portano a perdita dei geni localizzati su quel frammento.

Screening delle aneuploidie dei cromosomi 13,18, 21, X, Y, 9, 16, 22, di 6 sindromi da microdelezioni e le alterazioni cromosomiche e strutturali a carico di tutti i cromosomi.

Tra le alterazioni strutturali ci sono duplicazioni e delezioni segmentali. Le duplicazioni sono caratterizzate da un raddoppiamento di un tratto di un cromosoma, le delezioni sono caratterizzate invece dall’assenza di un tratto di cromosoma.

Questi sono i principali test ma ce ne sono molti altri con più approfondimenti.

Donna In Dubbio 495x400

Quando fare il test?

Il test ,di solito, viene effettuato tra la 12esima e la 14esima settimana. Meglio evitare prima della dodicesima perché potrebbe esserci una scarsa frazione fetale nel sangue materno. Questo non permette l’esecuzione dell’analisi.

Quale test scegliere?

La scelta del test è strettamente personale ma non solo. A volte i ginecologi consigliano un test rispetto all’altro in base ai fattori di rischio o in base all’età, poi comunque la scelta finale sta alla gestante, in base alle informazioni che vuole avere.

E se i test danno esito positivo?

Generalmente quando un test da esito positivo ,è un diritto della paziente accedere alla consulenza con la genetista ed alla amniocentesi ,se lo desidera, senza sostenere ulteriori costi. Nella consulenza con la genetista, la paziente viene informata dei rischi connessi alla malattia genetica in oggetto, alle sue conseguenze, richiedendo eventualmente ulteriori test, non necessariamente genetici, da effettuare prima o dopo la nascita.

DSC00777

Dottoressa Veronica Leggeri

Biologa e Nutrizionista

Logo Onb Gov
 

Titolo Studio: Laurea Specialistica o Magistrale – 6/S – BIOLOGIA

Iscrizione: 30/09/2010, Albo – Sezione A

Num. iscrizione: AA_063432

La Tua opinione è importante per Noi. Lasciaci un commento!

Segnale Stradale Pericolo 300x264

ATTENZIONE!

Le informazioni fornite nel nostro sito web hanno lo scopo di incoraggiare le relazioni dirette tra il paziente ed il  medico curante, non di sostituire il consulto con i professionisti sanitari.

Leggere un sito web di un’Azienda medica come il nostro NON vi rende medici e non sostituisce il consulto che vi può fornire il vostro medico curante!

www.medicalpontino.it contiene articoli su molti argomenti medici; è comunemente riconosciuto che non esiste assolutamente alcuna assicurazione che una qualsiasi delle affermazioni contenute in articoli che toccano questioni mediche risponda alle esigenze terapeutiche di chi legge. Anche se l’affermazione è accurata, potrebbe non applicarsi ai vostri sintomi.

Le affermazioni ed i contenuti nel blog di questo sito:

  1. costituiscono semplicemente materiale divulgativo informativo  in base alla conoscenza dell’autore;
  2. NON hanno in nessun modo il carattere della prescrizione medica in nessuna forma, neppure quella virtuale;
  3. NON vogliono invogliare nessun comportamento, di nessun tipo ed in nessun ambito, scientifico e non scientifico;
  4. L’informazione medica fornita sul sito del Medical Pontino è di natura generale e a scopo semplicemente divulgativo e non può sostituire il consiglio di un medico specialista, ovvero del vostro medico curante, fisiatra, infermiere, farmacista o degli altri professionisti abilitati e riconosciuti dalla legge operanti nel campo sanitario.

Le nozioni di medicina e le eventuali informazioni su procedure mediche o medico-alternative e/o descrizioni di farmaci o prodotti d’uso indicati negli articoli hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono da soli di acquisire la manualità e l’esperienza indispensabili per un loro uso o pratica.

Nessuno dei singoli contributori, operatori di sistema, sviluppatori, sponsor del sito del Medical Pontino né altri connessi al Medical Pontino possono assumersi alcuna responsabilità circa i risultati o le conseguenze di un qualsiasi tentativo di usare o adottare una qualsiasi delle informazioni o disinformazioni presentate su questo sito web.

Niente su www.medicalpontino.it o uno qualsiasi dei progetti della Medical Pontino S.r.l., può essere visto come un tentativo di offrire o rendere un’opinione medica on-line.

L’intento dell’autore è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo SITO WEB per voi stessi, atto pienamente legittimo, l’autore ed il titolare del sito non si assumono alcuna responsabilità delle vostre azioni.

La legge italiana obbliga a prestare soccorso nei limiti delle proprie capacità, ma si tenga presente che manovre errate o inappropriate possono causare lesioni personali gravi, anche mortali.