La vitamina C. L’importanza di assumerla regolarmente.

Vitamina C Acido AscorbicoLa Vitamina C è un’amica importante.

Un adulto ha bisogno in media dai  70 ai 90 milligrammi di vitamina C al giorno. Il nostro corpo non è in grado di sintetizzare autonomamente acido ascorbico quindi il suo approvvigionamento deve naturalmente avvenire attraverso l’alimentazione.

Tutti pensano che l’alimento più ricco di vitamina C sia l’arancia . Non è vero! Si è vero che tra gli alimenti più ricchi di vitamina C vi sono gli agrumi, arancia limone e melograno ne sono ricchissimi, come anche ananas, ciliegie, fragole ed ananas ma non tutti sanno però che per assumere la giusta quantità giornaliera di vitamina C è importante consumare anche tante verdure che non sono generalmente conosciute come alimenti ricchi di questa vitamina. Stiamo parlando di:

  • Pomodori
  • Radicchio
  • Cavolo;
  • Lattuga
  • Broccoli

I motivi per assumere vitamina C sono molteplici e tutti validi.

Comunemente si pensa alla vitamina C come un mezzo per combattere i sintomi del raffreddore e rafforzare il sistema immunitario. L a vitamina C non fa solo questo!

Per il gentil sesso ricordiamo che questa vitamina aiuta a combattere l’azione dei radicali liberi responsabile dell’invecchiamento cutaneo. Quindi la sua regolare assunzione aiuta a mantenere giovane la pelle ritardandone il naturale processo di invecchiamento. Ma la sua azione benefica non si ferma qui. Ecco alcuni effetti meno conosciuti della vitamina C.

Baluardo contro lo stress

La vitamina C ha notevoli effetti benefici contro lo stress. La sua regolare assunzione ne riduce gli effetti in modo significativo proteggendo il cervello dai danni da questo derivanti. Il corpo infatti in presenza di giusto apporto di vitamina C contrasta con efficacia l’azione degli ormoni dello stress.

Previene lo sviluppo della cataratta

Giuste dosi di acido ascorbico influiscono anche sulla salute dell’occhio. Nelle persone che hanno superato i 65 anni di età, recenti studi hanno dimostrato che l’assunzione di questa vitamina, previene la formazione della cataratta. Infatti la vitamina C combatte i radicali liberi che la generano e così aiuta a prevenire il problema.

Combatte i sintomi dell’asma

La vitamina C è efficace anche contro l’asma. Sempre per le sue proprietà antiossidanti ed antistaminiche libera le vie respiratorie e riduce la produzione dell’istamina che contribuisce all’infiammazione nelle persone che soffrono di asma.

Le ferite guariscono prima

Il giusto contributo giornaliero di vitamina C  aiuta a guarire prima in presenza di fratture, tagli ed ustioni. Questo perché la vitamina C è fondamentale nel processo di produzione del collagene. Il collagene è una proteina presente nei tessuti di pelle, muscoli ed ossa, quindi fondamentale nei processi di questi riparazione dei tessuti.

Protegge il cuore e migliora la circolazione.

La sua azione antiossidante si estende anche a quei radicali liberi responsabili del danneggiamento e della compressione delle pareti dei vasi sanguigni. Ecco perché le persone che soffrono di ipertensione arteriosa o insufficienza cardiaca dovrebbero trovare beneficio da un giusto apporto di acido ascorbico.

In realtà le indicazioni dell’uso benefico della vitamina C non finiscono qui.

Dovette infatti sapere che l’acido ascorbico:

  • Riduce anche i livelli del così detto colesterolo cattivo, regola gli zuccheri e riduce i sintomi dell’artrite.
  • Secondi recenti studi riuscirebbe anche a prevenire lo svilupparsi di alcuni disturbi neurologici come la demenza senile
  • Supporta la persona nel trattamento del cancro.

Per tutti questi motivi ed altri ancora la vitamina C dovrebbe essere sempre integrata quotidianamente attraverso l’alimentazione sia negli adulti che bambini.

Inoltre se ci pensate una bella spremuta al giorno può essere un ottimo metodo per fare colazione.

Autore : Giovanni Chiavetta

 

ATTENZIONE: il presente articolo non contiene assolutamente indicazioni terapeutiche. Leggere attentamente il DISCLAIMER

 

 

La Tua opinione è importante per Noi. Lasciaci un commento!

Argomenti correlati: