Centro trombosi Latina

La terapia anticoagulante orale presso il Centro Trombosi Latina del Medical Pontino affiliato F.C.S.A. con N° 394.

Centro Trombosi Latina

Centro Trombosi Latina

Il Centro Trombosi Latina n° 394 del Medical Pontino è affiliato dal 2007 alla F.C.S.A. (Federazione Centri per la diagnosi della trombosi e la Sorveglianza delle terapie Antitrombotiche). E’l’unico Centro Trombosi a Latina insieme all’Ospedale Civile a svolgere nel territorio di Latina, attività di sorveglianza e monitoraggio laboratoristico e clinico dei pazienti in Terapia Anticoagulante Orale.

I pazienti che fanno capo al Centro Trombosi Latina sono portatori di particolari patologie che necessitano di trattamento terapeutico e/o profilattico con farmaci che inibiscono la coagulazione del sangue la cui posologia viene dosata con particolari esami ematici eseguiti periodicamente che hanno lo scopo di valutare la fluidità del sangue.

La Trombosi

La Trombosi

La terapia con Anticoagulanti Orali ha trovato nel tempo una sempre più larga indicazione per il trattamento e la prevenzione di numerose condizioni tromboemboliche, in molti campi della patologia cardiaca (Aritmie, Malattie valvolari cardiache, Infarto miocardico), e vascolare (venosa ed arteriosa come il Tromboembolismo venoso e l’Embolia polmonare), di interesse medico, chirurgico e specialistico.

Scopo di questa terapia è quello di deprimere , in modo controllato e reversibile, la coagulabilità del sangue per ottenere la massima protezione possibile dagli incidenti tromboembolici con il minimo rischio di emorragia: tale grado di anticoagulazione,variabile a seconda delle patologie, viene definito “target o range terapeutico” a seconda che ci si riferisca ad un valore ottimale del test di laboratorio (INR) oppure ad un intervallo di valori.


Prima di iniziare il trattamento con farmaci anticoagulanti orali è opportuno seguire una procedura standard al fine di:

  1. definire l’indicazione al trattamento;
  2. escludere la presenza di controindicazioni maggiori(Gravidanza, Recente emorragia maggiore, Piastrinopenia) e valutare quelle relative(Età, Malattie cardiovascolari, Malattie renali, Malattie epatiche, Neoplasie, Malattie gastrointestinali);
  3. stabilire la durata del trattamento;
  4. scegliere l’anticoagulante più adatto per quel paziente.

Per ottimizzare l’efficacia e la sicurezza degli AO occorre che i pazienti siano periodicamente controllati, sia dal punto di vista laboratoristico (effetto biologico del farmaco) che clinico.

Il Trombo

Il Trombo

Pertanto, la sorveglianza dei pazienti in TAO presuppone il convergere di svariate attività e competenze ed implica da un lato un’ attività di educazione terapeutica dei pazienti stessi, volta ad aiutarli ad acquisire e mantenere le competenze di cui hanno bisogno per adattare le loro abitudini di vita alla terapia che può assumere carattere cronico e a fornire loro chiarimenti su aspetti fondamentali quali: gli SCOPI, i RISCHI e la DURATA della terapia, la NECESSITA’ di CONTROLLI PERIODICI, di una METICOLOSA ASSUNZIONE del FARMACO e di CONTATTARE il Centro in caso di Emorragie, Interventi chirurgici, Manovre invasive, o Interferenze farmacologiche, e dall’altro un’attività di controllo clinico, i cui risultati migliorano con la specializzazione e l’esperienza del personale medico e paramedico ad esso dedicato. Tale integrazione è ottenuta in modo ottimale in Centri Specializzati come Centro Trombosi Latina afferenti ad un Federazione (F.C.S.A.) che si occupano del trattamento delle condizioni tromboemboliche come il Centro n° 394 del Medical Pontino.

Autore: Dottor Pietro Falco Medico Chirurgo Specialista in Ematologia iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Latina con N° d’iscrizione 2770 del 30/09/1997.

Dr. Silverio Guarino cell. 360/659612
Dr. Pietro Falco cell. 338/5418062
Dr.ssa Sara Corazza cell. 333/6144606