Zeolite italiana e Geoterapia

Zeolite e Geoterapia sono gli argomenti che tratteremo oggi.

 

La Geoterapia è “la terapia della terra”.

A parlarcene è il Dottor Mauro Fanelli, Biologo, analista chimico, nutrizionista, farmacologo e autore di diversi libri (Figli di un granello di sabbia, La terra è salute, Geoterapia etc.).

Studia da circa trent’anni i minerali e le acque sorgive prelevate dalle adiacenze del lago di Bolsena, il più grande bacino vulcanico d’Europa.

zeolite

 

 

 

 

Dottor Fanelli cos’è la Geoterapia?

“La Geoterapia è l’impiego della Terra per fini terapeutici. L’ambiente che ci coccola amorevolmente è capace di regolare i meccanismi fisiologici. Attiva, infatti, procedure di stimolo enzimatico e di coinvolgimento immunitario”.

cristalli-di-zeolite

 

Dottore ci spiega cos’è e come funziona la zeolite?

“La parola zeolite significa pietra che bolle. Si chiama così per la sua caratteristica di liberare vapore acqueo se scaldata. Questa roccia, introdotta nel corpo umano, ha il pregio di cedere ioni minerali indispensabili all’espletamento delle normali funzioni biologiche (calcio, magnesio, sodio e potassio). In cambio preleva, dal circolo ematico, metalli pesanti e tossine presenti nell’organismo (stress, infiammazioni e abuso di farmaci). Tossine respirate e ingerite con la comune alimentazione o conseguenti a cattive abitudini (fumo, caffè, alcol, integratori alimentari ecc.). Da qui il nome di Spugna Intelligente”.

Il potere alcalinizzante della Zeolite

“Questo minerale agisce con due meccanismi d’azione inerenti alle sue note proprietà alcalinizzanti. Da una parte ha un effetto tamponante acido che si realizza a livello gastrico. È impiegata, infatti, nelle esofagiti da reflusso (oggi tanto” di moda” e conseguenti allo stress sostenuto). Dall’altro ha la spiccata capacità di regolare il microbiota intestinale, il cui contenuto assume un ruolo sempre più importante nella gestione neuro-fisiologica dell’organismo. Alcalinizzando e rendendo particolarmente basico il contenuto intestinale (ph > 7), consente, insieme alla bile, l’adeguato assorbimento dei principi nutritivi alimentari ingeriti. Intervenendo sui villi intestinali e di riflesso sul circuito ematico, è in grado di asportare i rifiuti acidi presenti (radicali acidi, metalli pesanti, tossine in genere) e di contrastare quelle situazioni di acidosi metabolica responsabili delle più comuni degenerazioni organiche”.

Il Dottor Fanelli afferma che:

“La Zeolite rappresenta un esempio tangibile e irriproducibile dell’efficacia del sistema Natura…capace di soddisfare le più diverse necessità degli organismi viventi per assolvere le specifiche richieste della materia vivente”.

L’uso della Zeolite come integratore alimentare è corretto?

“ La Zeolite Italiana non può essere commercializzata come integratore alimentare perché possiede un’attività terapeutica non riconosciuta a quest’ultimo. È pertanto impiegata come dispositivo medico di classe IIa, certificata dall’Istituto Superiore della Sanità, che ne garantisce un’efficace quanto duratura azione terapeutica. Numerosi protocolli sperimentali realizzati con le più importanti facoltà di medicina universitarie ne garantiscono la straordinaria efficacia, unitamente alla mancanza di effetti collaterali”.

Con queste parole termina l’intervista al Dottor Mauro Fanelli.

dott-mauro-fanelli-biologo

 

Dottor Mauro Fanelli, Biologo, analista chimico, nutrizionista, farmacologo e autore di diversi libri (Figli di un granello di sabbia, La terra è salute, Geoterapia etc.)

Informazioni aggiuntive la cui paternità non è imputabile al dottor Fanelli:

Questo minerale di origine vulcanica, prelevato dalle adiacenze del lago di Bolsena (Viterbo-Italia) si può trovare in commercio in polvere, in compresse o per uso topico.

Di seguito poi forniamo ulteriori informazioni liberamente tratte dai seguenti link:

  1. https://dilei.it/benessere/fotonotizia/zeolite-sostanza-miracolosa-che-ci-depura-da-tossine-e-metalli-pesanti/483798/attachment/la-zeolite-valida-alleata-contro-i-tumori/
  2. https://www.scienzaeconoscenza.it/blog/medicina-non_convenzionale/zeolite-pietra-minerale-per-la-salute
  3. https://www.ricercaorale.it/2017/09/11/zeolite-il-minerale-che-assorbe-i-metalli-pesanti-applicazioni-in-odontoiatria-e-medicina/

La struttura della zeolite è regolare e microporosa con una serie di cavità che intrappolano l’acqua. Questo la rende molto più efficace di altre sostanze come il carbone attivo.

Il suo lavoro parte dal tratto gastro-intestinale, dove cede sostanze utili al corpo e assorbe tutti i “rifiuti” trovati nell’organismo. Per questo è chiamata “spazzino dell’organismo” perché riesce a catturare tossine, metalli pesanti (Piombo, Cadmio, Mercurio, Nichel, Cromo ecc.), virus, batteri, sostanze chimiche provenienti da alimenti, aria, medicine e pesticidi.

È stato dimostrato che la zeolite ha effetti positivi nella cura del cancro. Essa è stata somministrata a degli animali affetti da vari tipi di tumore.

Il risultato è stato un miglioramento del loro stato di salute generale, un prolungamento della durata della loro vita e una riduzione della dimensione dei tumori stessi.

Hanno quindi capito che aiuta a mantenere sane le membrane delle cellule, riducendo così la probabilità di formazioni dei tumori maligni.

Autrice Morena Di Stefano

Leggere Attentamente il Disclaimer

LEGGI ANCHE:

16 CIBI CHE MIGLIORANO IL TUO SISTEMA IMMUNITARIO

L’IPERTENSIONE ARTERIOSA E I SUOI SINTOMI SECONDO UN ESPERTO. SCOPRI DI PIÚ!

Importanza delle analisi del sangue… Buon sangue non mente!

TRAFILETTO ERRATA CORRIGE LATINA OGGI

La Tua opinione è importante per Noi. Lasciaci un commento!

Argomenti correlati: ,