Data di pubblicazione : 21/01/20 alle 18:18,

Data ultimo aggiornamento: 17/03/21 alle 16:04


Dichiarazione relativa le fonti scientifiche di riferimento del presente articolo:

Le informazioni medico-scientifiche riportate nel presente articolo sono indirizzate ad un pubblico generico senza alcuna limitazione di sorta. Sono frutto del bagaglio culturale e dell’esperienza professionale del medico o del professionista sanitario intervistato o autore del medesimo articolo. Qualora l’autore non fosse un professionista del settore medico-sanitario le fonti medico scientifiche di riferimento del presente articolo sono riportate in calce.

Una nuova arma per la cura dell’ernia

Erniadeldisco

È noto come l’ernia del disco sia la causa più frequente di mal di schiena e della sciatica, così come a livello cervicale è causa di mal di collo e cervicobrachialgia.

Il metodo più innovativo per il trattamento delle patologie dovute all’ernia discale lombare e cervicale è rappresentato dal laser 3 chronic sport, primo laser a 3 lunghezze d’onda.

Ne parliamo con il Prof. Carmine Franco Neurochirurgo, esperto di Chirurgia Vertebrale con oltre 4700 interventi eseguiti, che svolge la sua attività chirurgica per il gruppo Giomi all’Icot di Latina e al S. Anna di Pomezia, il quale è Responsabile presso il Medical Pontino di questa nuova tecnologia esclusiva per la cura del dolore.

Di cosa si tratta?

“Trattasi di un laser per uso esterno sulla schiena o sul collo, non invasivo, di grande utilità per la terapia di alcune patologie dolorose acute e croniche. La particolare efficacia di questo laser è dovuta all’impiego di 3 diverse lunghezze d’onda ad emissione simultanea che lo differenzia da altri tipi di laserterapia”.

A chi è rivolto?

“I pazienti con indicazioni chirurgiche incerte o difficili, o quei pazienti che preferiscono non operarsi e provare una terapia conservativa possono ricorrere a questa metodica”.

Come agisce sul dolore?

“Utilizzando in simultanea tre diverse lunghezze d’onda agisce con un’azione inibitrice del dolore, un’azione antiinfiammatoria, un’azione antiedemigena ed un’azione biostimolante”.

Quante sedute sono necessarie?

“I processi terapeutici sono protocollati, per cui bastano dalle 6 alle 8 sedute per avere un sollievo dal dolore nell’acuto ed un sensibile miglioramento nel dolore cronico, questo perché l’alta profondità di penetrazione e l’alta dose energetica che viene portata ai tessuti fa di questo laser il sistema più performante per patologie come radicoliti da ernia, ma anche infiammazioni tendinee, artrosi, artrite. Questo tipo di laser porta alla produzione di uno stimolo specifico soprattutto sulla porzione proteica, infatti il nervo infiammato è un nervo che ha una compromissione della sua porzione proteica”.

Questo laser può evitare l’intervento chirurgico?

“Chiaramente i pazienti con deficit neurologici, con ernie espulse non rispondenti alla terapia conservativa da lungo tempo vanno operati. In pazienti selezionati, per esperienza diretta, che tratto ormai da circa 2 anni solo 3 pazienti su oltre 200, sono dovuti ricorrere all’intervento, tutti gli altri hanno avuto la risoluzione della sintomatologia o il suo miglioramento”.

 

Prof. Carmine Franco

Neurochirurgo

La Tua opinione è importante per Noi. Lasciaci un commento!

Segnale Stradale Pericolo 300x264

ATTENZIONE!

Le informazioni fornite nel nostro sito web hanno lo scopo di incoraggiare le relazioni dirette tra il paziente ed il  medico curante, non di sostituire il consulto con i professionisti sanitari.

Leggere un sito web di un’Azienda medica come il nostro NON vi rende medici e non sostituisce il consulto che vi può fornire il vostro medico curante!

www.medicalpontino.it contiene articoli su molti argomenti medici; è comunemente riconosciuto che non esiste assolutamente alcuna assicurazione che una qualsiasi delle affermazioni contenute in articoli che toccano questioni mediche risponda alle esigenze terapeutiche di chi legge. Anche se l’affermazione è accurata, potrebbe non applicarsi ai vostri sintomi.

Le affermazioni ed i contenuti nel blog di questo sito:

  1. costituiscono semplicemente materiale divulgativo informativo  in base alla conoscenza dell’autore;
  2. NON hanno in nessun modo il carattere della prescrizione medica in nessuna forma, neppure quella virtuale;
  3. NON vogliono invogliare nessun comportamento, di nessun tipo ed in nessun ambito, scientifico e non scientifico;
  4. L’informazione medica fornita sul sito del Medical Pontino è di natura generale e a scopo semplicemente divulgativo e non può sostituire il consiglio di un medico specialista, ovvero del vostro medico curante, fisiatra, infermiere, farmacista o degli altri professionisti abilitati e riconosciuti dalla legge operanti nel campo sanitario.

Le nozioni di medicina e le eventuali informazioni su procedure mediche o medico-alternative e/o descrizioni di farmaci o prodotti d’uso indicati negli articoli hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono da soli di acquisire la manualità e l’esperienza indispensabili per un loro uso o pratica.

Nessuno dei singoli contributori, operatori di sistema, sviluppatori, sponsor del sito del Medical Pontino né altri connessi al Medical Pontino possono assumersi alcuna responsabilità circa i risultati o le conseguenze di un qualsiasi tentativo di usare o adottare una qualsiasi delle informazioni o disinformazioni presentate su questo sito web.

Niente su www.medicalpontino.it o uno qualsiasi dei progetti della Medical Pontino S.r.l., può essere visto come un tentativo di offrire o rendere un’opinione medica on-line.

L’intento dell’autore è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo SITO WEB per voi stessi, atto pienamente legittimo, l’autore ed il titolare del sito non si assumono alcuna responsabilità delle vostre azioni.

La legge italiana obbliga a prestare soccorso nei limiti delle proprie capacità, ma si tenga presente che manovre errate o inappropriate possono causare lesioni personali gravi, anche mortali.