Centro Ematologico Pontino | Ematologia

Centro Ematologico Pontino

Centro Ematologico Pontino

Il Centro Ematologico Pontino è la sezione del Medical Pontino specializzata nel trattamento delle patologie del sangue. Unico nel suo genere a Latina e Provincia il servizio si avvale dell’ausilio di professionisti di eccellenza che garantiscono un approccio multidisciplinare. Il Centro costituisce un punto di riferimento per i pazienti colpiti da un’eterogeneità di malattie ematologiche (anemia, disordini della coagulazione, trombosi, gammopatie monoclonali).

Il Centro Ematologico Pontino si affianca e completa l’ormai già ben noto Centro Trombosi Latina affiliato dal 2007 con n° 394 alla Federazione Centri per la diagnosi della trombosi e la Sorveglianza delle terapie Antitrombotiche ed unico Centro Trombosi a Latina, insieme all’Ospedale Civile, a svolgere nel territorio, attività di sorveglianza e monitoraggio laboratoristico e clinico dei pazienti in Terapia Anticoagulante Orale per la cura specialistica delle malattie tromboemboliche venose e arteriose, delle trombofilie congenite e acquisite, delle trombosi in corso.

Visita Ematologica

Visita Ematologica

La visita ematologica, nel Centro Ematologico Pontino, è il primo passo per la diagnosi e la cura delle malattie del sangue, quali le anemie e le altre anomalie del globulo rosso, le malattie legate a difetti di coagulazione del sangue e alla formazione di trombi (malattie tromboemboliche), le malattie che implicano anomalie del sangue (malattie immunoematologiche), e delle malattie ematologiche dell’anziano (mielodisplasie) , delle alterazioni della coagulazione in pazienti con poliabortività.

Come si svolge la visita ematologica?

Durante la visita il team di specialisti coordinato dall’ematologo raccoglie il maggior numero di informazioni sulla storia e sullo stile di vita dell’assistito: alimentazione, vizio del fumo, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie in corso, interventi precedenti, casi in famiglia di patologie simili, assunzione di farmaci. L’ematologo conduce poi un’accurata visita clinica che può durare tra 20 e 40 minuti durante la quale procede alla palpazione dell’addome, all’auscultazione del cuore e dei polmoni, e va alla ricerca di linfonodi ingrossati. L’ematologo provvede a esaminare gli esami precedenti o a prescriverne, quando necessari, di nuovi per impostare la terapia più adatta o per avviare a cure specializzate.Non sono previste norme di preparazione, il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante.

Autore: DottorPietro Falco Medico Chirurgo Specialista in Ematologia iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Latina con N° d’iscrizione 2770 del 30/09/1997.

La Tua opinione è importante per Noi. Lasciaci un commento!